RSS

Poesia komunista

31 Ago

Kompagni tutti uniti facciamo un girotondo
mostriamo un po’ alla gente com’è che state al mondo.
Dei vostri casi strani qui vado a raccontare
anche se do per certo di farvi un po’ arrabbiare.

Kompagno proletario con cinque figli e moglie
trent’anni fa ti dissero racconta le tue voglie.
Adesso che gli USA ci han dato le poltrone
vedrai che presto o tardi diventerai il padrone.
Trent’anni son passati ma qualcosa è andato storto,
invece della casa ti regalano l’aborto
e nella tua baracca tu resta a meditare
a cosa ti è servito per quelli la votare.

Kompagno che ministro ti han fatto diventare
perché a cambiar bandiera più degli altri ci sai fare
per meglio ringraziare chi ti ha dato quel posto
hai pensato ben di vendere la Patria sotto costo.
Sull’altipiano carsica l’Italia ha dato un fiore
ma la democrazia gli ha tolto il Tricolore.

Kompagno ragazzino che urli in assemblea
credendo di esser quello che pensa, che ha un’idea;
di idee come le tue ne fabbrican milioni
tanto san che ne trovano poi sempre gli strilloni.
Sai vengon da lontano e per chi non le ha accettate
rimangon solamente delle croci congelate.

Kompagno professore che leggi il Corrierone
e ti tieni sotto l’ala gli amanti del bastone
ci bastano le nonne per raccontar le fiabe
ad inventar la storia proprio tu non sei capace.
Se la bandiera rossa l’hai data anche agli Ittiti
ti sei dimenticato di darla ora ai partiti.

Kompagna ragazzina che giochi alla guerriglia
ma in fondo speri solo di metter su famiglia
e se in mezzo al corteo tu inneggi al proletario
tu speri di trovarlo bello, biondo e milionario,
perché la cinquecento di un capo tornitore
ti sembra che non valga la Ferrari del dottore.
E se per strada urli viva il lavoratore
ti sembra poco fine abbracciare un muratore.

Kompagno cristianuccio che non perdi una messa
non hai ancora scelto il paradiso che ti spetta
non sai se è meglio quello creato dal Signore
o quello che promise delle foibe il fondatore.
Perciò per non sbagliare ti sei fatto ciellino
e ti tieni ben in caldo Gesù Cristo e l’assassino.

Kompagna signorina che fai la femminista
e sputi in faccia agli uomini il tuo punto di vista
non ti si può dar torto se fai un po’ la puttana
puoi forse così illuderti di avere chi ti ama;
le donne quelle vere dal mondo stan sparendo
però in compenso queste si stanno già imponendo.

Kompagno miliardario che fai l’intellettuale
e nella tua piscina canti l’internazionale
non le tue nuove idee ma solo il capitale
han conquistato i capi del marxismo nazionale.

Kompagno sacerdote che sposi l’invertito
sta attendo presto o tardi a non lasciarci un dito
le fiamme dell’inferno non son così lontane
potresti abbruciacchiarti un pochino le sottane.

Kompagno Gesù Cristo ti han fatto leninista
per far veder che è sacro il vangelo comunista
ma Tu ti prego torna e con mano sicura
il tempio ripulisci da questa spazzatura.

Kompagno nella vita, Kompagno nel lavoro
Kompagno dentro al letto, Kompagno al concistoro
sei nato per servire, non c’è ormai più speranza
bisogna che tu impari almeno un poco di creanza
perché comunque vada la vostra madre storia
vedrete vi faremo calare un po’ la boria.

 

33

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 agosto 2013 in politica

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: