RSS

La serietà al governo

02 Set

cervello comunista

Di che partito erano Adamo ed Eva?
Comunisti.
Non avevano vestiti. Non avevano una casa. E credevano di stare in paradiso.

Cosa succede se il Sahara diventa comunista?
Per i primi dieci anni nulla, poi comincia a scarseggiare la sabbia.

Politico durante il comizio:
– Cittadini, voi sapete che i nostri oppositori parlano male di noi.
Eppure vi assicuro che da queste tasche non è mai passato denaro illecito…
Voce dal fondo della piazza:
– Vestito nuovo, eh?

Ehi…Peppe perchè non rubi pure tu?
– Prima devo iscrivermi ad un partito di sinistra altrimenti mi mettono dentro subito.

L’architetto, un medico ed un politico stanno discutendo su quale sia stato il primo lavoro dell’uomo.
Il medico argomenta:
– Beh, sapete, la storia della nascita di Eva nata da una costa di Adamo, indubbiamente si è trattato di un trapianto e solo un medico poteva fare un lavoro simile!
L’architetto replica:
– E no caro amico. L’universo, cosi perfetto, ogni cosa al suo posto, niente lasciato al caso; un’opera cosi bella e sublime, solo un architetto poteva fare un’opera simile.
Salta su il politico e dice:
– Eh gia! Ma prima di creare l’Universo c’era il caos.
E il caos chi credete lo avesse creato?

comunismo-realePutin telefona a Berlusconi:
– Silvio? Ciao, sono Vladimir. La nostra fabbrica nazionale di preservativi è esplosa. I miei concittadini rischiano l’AIDS. Mi devi aiutare!
– Non ci sono problemi. Abbiamo la piu grossa fabbrica europea di preservativi. Quanti te ne servono?
– Me ne servirebbero almeno un milione all’anno.
– Nessun problema, Vladimir.
– Mi potresti fare un altro favore?
– Ma, certo.
– Li vorrei tutti rossi e delle dimensioni di 30 cm di lunghezza e 10 cm di diametro.
– Nessun problema, Vladimir.
Finita la telefonata Berlusconi telefona alla HATU e chiede del direttore di produzione:
– Ho appena avuto una commissione da parte della Russia per un milione di preservativi. Ci sono problemi?
– Certo che no. Saranno pronti in pochi giorni.
– Bene. La richiesta dei russi è che devono essere rossi, di 30 cm di lunghezza e 10 di diametro. Ci sono problemi?
– Assolutamente nessun problema. Nient’altro?
– Beh, si! Su ogni preservativo mettete la scritta: “Made in Italy. Taglia media”

Monti deve andare all’università a ritirare la sedicesima, ma l’autostrada è bloccata. Decide di passare dalla campagna, ed il suo autista si immette in una stradina che attraversa i campi e le fattorie.
Mentre va, ad un certo punto, un maiale sbuca da dietro uno steccato. L’autista tenta invano di schivarlo, ma (sbadabam) l’automobile passa sopra al povero maialino che muore sul colpo.
Monti, visto che a Natale anche lui viene preso da colpi di buon cuore, fa fermare la macchina.
– Pierluigi, fammi un favore, guarda, vai dal contadino, digli che c’è stato questo incidente e dagli questi soldi!
Passano 5 minuti, Pierluigi ritorna con i soldi che escono da una tasca, una cesta di frutta in una mano, una cesta di formaggi in un’altra e tre salami appesi al collo.
– Pierluigi, che è successo? Non gli hai dato i soldi?
– Beh, io ho provato a darglieli… sono entrato, gli ho detto:  sono l’autista di Monti, ho ucciso il maiale… e questo mi ha riempito di regali…!!

Due comunisti si ritrovano, come tutte le sere, alla sezione del partito.
Il primo chiede all’altro:
– Se tu possedessi due palazzi nel centro storico, che cosa ci faresti?
Il secondo, prontamente:
– Ne donerei subito uno al partito!
L’altro insiste:
– E se avessi due appartamenti?
– Uno a me e uno al partito!
– E se avessi due barche a vela?
– Una a me e una al partito!
– E se avessi due Ferrari?
– Una a me e una al partito!
– E se avessi due biciclette?
– Eh, no compagno, quelle le ho veramente…

Perchè a Cuba non ci sono piscine?
– Perchè quelli che sanno nuotare sono già andati a Miami.

Perchè in Italia gli abbonati allo “strafatto quotidiano” vanno a tre a tre?
Perchè uno sa leggere, uno sa scrivere e al terzo piace stare con gli intellettuali.

Quale era il gatto piu grande negli anni 60?
Mao, perchè aveva la testa in Cina e i coglioni in Italia!

Il capitalismo è una ingiusta ripartizione della ricchezza.
Il comunismo è una ingiusta ripartizione della miseria.

Nel Capitalismo l’uomo sfrutta l’uomo; nel Comunismo è il contrario.

Dalla DC è nato il PP; e sapete perchè è cos piccolo?
Perchè lo tiene in mano Rosy Bindi!

Il rappresentante di automobili vende automobili;
il rappresentante di assicurazioni vende polizze assicurative.
E allora cosa vende il rappresentante del popolo?

Una notte Monti riesce a scappare dalle sue guardie del corpo per fare una passeggiata. Vede un fantastico laghetto e decide di farsi un bagno.
Nuota, si tuffa, va da una sponda all’altra quando ad un certo punto non si sente bene.
Tre ragazzi in riva al lago notano un uomo che sta per affogare e si buttano in acqua riuscendo a portare l’uomo a riva. Quando lo tirano fuori capiscono chi hanno salvato.
– Ma lei è il presidente del consiglio! – esclamano all’unisono!
– Si, sono proprio io, e per ringraziarvi di avermi salvato voglio donarvi una cosa a testa che avete sempre desiderato. Troverò la copertura di bilancio.
Il primo chiede un nuovo pick-up, e viene esaudito.
Il secondo chiede un nuovo fucile, e viene esaudito.
Il terzo ha una richiesta un po singolare:
– Potrebbe farmi fare una lapide molto bella con scritto “Qui giace un ragazzo di campagna che ha rischiato la vita per salvare il presidente del consiglio”
Monti incuriosito gli chiede il perchè di questa strana richiesta.
Il tizio risponde:
– Appena mio padre scopre che non l’ho lasciata affogare, MI AMMAZZA.

Piu stanno a sinistra, piu abitano in Centro!

Chi è lo stilista preferito dei politici comunisti? Versace.

montiSul Calvario Gesu ai due ladroni:
– Siete Socialisti, vero?”.
– Perchè lo chiedi?
– Beh, su tre posti ne avete presi due, se foste stati comunisti mi sarei salvato, li avreste occupati tutti voi!

Hai mai pensato di iscriverti al PD?
– No grazie, sono ricco di famiglia.

Il Presidente USA, quello Russo e Prodi si incontrano ad un meeting delle grandi Potenze. Alla fine della discussione di una cosa importante Clinton dice:
– I think so
Il russo:
– I think so too
Prodi:
– I think so, three

Per la prima volta nella storia (dopo Gesu) un uomo, Antonio, risorge da sua morte. Il fatto suscita tanto scalpore che l’uomo viene portato al cospetto dei grandi della Terra e per primo al cospetto del Papa che gli dice:
– Che gioia, che felicita. Io sono il primo Papa ad avere la fortuna di conoscere, dalle parole di un testimone oculare, quanto sia bello e celeste l’alto dei cieli…
Antonio, lo interrompe:
– Dai, piantala, che tanto lassu non c’è niente!
Il Papa e’ sbalordito:
– Come niente?
E Antonio:
– Non c’è niente, e se non vuoi che vada in giro a dire che da duemila anni raccontate solo un sacco di balle, è meglio che mi dai un bel po’ di euro…
Dopo qualche giorno, Antonio è ricevuto da Putin) che gli dice:
– E cosi hai detto al Papa che il paradiso non esiste? Bel colpo, compagno! Avrei voluto vedere la sua faccia…
E Antonio:
– La stessa che farai tu quando ti diro che al Papa ho mentito. E sai cosa accadra quando i russi sapranno da uno che ci è stato che il Paradiso esiste? Altro che religione oppio dei popoli. Quindi, se vuoi che stia zitto, tira fuori parecchi rubli…
Trascorrono pochi giorni e questa volta Antonio è in visita alla Casa Bianca, dal Presidente Usa Obama. Il Presidente Obama lo riceve e gli dice:
– Cosi hai ricattato il Papa e i russi, eh? Ma non sperare di fare altrettanto con noi americani. L’America è un grande paese, e ciascuno è libero di credere quello che vuole. Quindi se Dio esiste oppure non esiste…
E Antonio:
– C’è, ed è negro!!!
– Bene risponde Obama.
– C’è ed è musulmano!!!
– Ottimo rincalza Obama.
– C’è ma è un totale incapace!!!
– Straordinario dice Obama.
– Beh, ripensandoci, penso di esser già abbastanza ricco grazie agli altri due. Potrei avere la cittadinanza USA?

Tre russi al confino:
– Io sono arrivato con 5 min di ritardo e mi hanno accusato di sabotaggio.
– Io con 5 min di anticipo e mi hanno accusato di spionaggio.
– Io sono arrivato puntuale e mi hanno accusato di aver comprato l’orologio in Occidente!

Berlusconi e il Papa stanno camminando lungo un fiume quando al Papa cade la Bibbia in acqua. Berlusconi si avvicina alle acque e, camminando sulla superficie senza affondare, la recupera.
Il giorno dopo l’Unita titola: “Berlusconi non sa nuotare!”

Allo zoo un ragazzo per un pelo non viene mangiato dal leone.
Un giornalista che assiste alla scena intervista il ragazzo: “Di che partito sei?”.
– PDL.
Il giorno dopo sull’Unita’ compare il seguente articolo:
“Sporco fascista, razzista e xenofobo ruba pasto a povero immigrato africano!”.

Tornato da scuola dice:
“Papà, sai che gli asini volano?”.
“Figliolo, ma chi ti insegna queste stronzate?
Gli asini non possono volare, è impossibile!!”.
“E’ vero, papà, gli asini volano, sono sicuro!”.
“Bambino mio, scommetto che è a scuola che ti mettono in testa queste cose;
domani andrò a parlare subito con la tua maestra”.
“Ma, papà, che gli asini volano, l’ho letto su l’Unita’”.
E il padre:
“Gli asini volano … beh, non proprio, SVOLAZZANO!!”

Che cosa ha lasciato il massone Karl Marx alla Germania?
A quella dell’Est, il Comunismo.
A quella dell’Ovest, il Capitale.

A causa dicomunismo e liberta un “pentito” viene riaperto il processo per il finanziamento illecito al PCI da parte delle Coop Rosse.
D’Alema attende nervoso nel suo ufficio l’esito dell’udienza di primo grado.
All’improvviso un postino gli porta un telegramma dell’avvocato del partito con su scritto: “On. D’Alema, verità e giustizia hanno trionfato”.
Immediata la risposta di D’Alema: “Ricorrete in appello”.

Muore Diliberto e arriva in Paradiso.
S.Pietro lo accoglie e gli dice:
-Prego fratello, mettiti pure lì vicino a San Francesco…
-Ma come, io, capo dei veri comunisti, da sempre grande uomo di sinistra, in Paradiso?
E per di più vicino a San Francesco!!
-Vedi figliolo, non ti devi stupire: Lui parlava agli uccelli, tu ai coglioni…

Befera, dopo la quitidiana abbuffata di sangue umano, per smaltire un po’ fa una passeggiata in groppa al suo cavallo, quando una bambina su una bicicletta nuova
di zecca si ferma accanto a lui.
“Bella bici – dice il vampiro – te l’ha portata Babbo Natale?”
“Certo che me l’ha regalata lui” risponde la bimba.
Dopo aver scrutato la bicicletta, Befera consegna nelle mani della piccina una cartella delle tasse da 5000 euro.
“Per essere in regola ora devi pagare l’ICI, l’IVA, la SARS, la SEL, l’IMU, la TARS, la seduta estiva del parlamento, spot per la Boldrini, l’indennità per l’autonomia della magistratura e anche un po’ di AIDS”.
La bambina, per nulla intimorita, lo guarda e gli dice:
“Bel cavallo, signore. Gliel’ha portato Babbo Natale?”
“Certo che me l’ha portato lui” risponde Befera con aria stupita e divertita.
“Allora – continua lei – la prossima volta dica a Babbo Natale che i coglioni vanno sotto il cavallo, non sopra”.

O Gesù dagli occhi tristi
fai sparire i comunisti….
Se risolvi sto problema
fai sparire anche D’Alema
Ma se poi te ne fotti
fai sparire almeno Bertinotti
Ti preghiam, se non ti rodi,
fai sparire pure Prodi
Tu col cuore sempre aperto
fai sparire Dilberto
…e con gli angeli tuoi belli
porta via anche Rutelli.
O mio caro buon Gesù
non farne nascere mai più.

– Signor parroco, mi vorrei confessare…
– Certo figliolo, qual è il tuo nome?
– Romano Prodi, padre…
– Ah! Ex Presidente del Consiglio. Ascolta figliolo, mi pare proprio che il tuo caso richieda una competenza superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo.
Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.
– Certo figliolo, come ti chiami? – Romano Prodi.
– Ex Presidente del Consiglio? No caro mio, non ti posso confessare perché il tuo è un caso difficile, è meglio che tu vada in Vaticano!
Prodi va dal Papa:
– Sua Santità, voglio confessarmi!
– Caro figlio mio, come ti chiami?
– Romano Prodi.
– Ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me. Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c’è una piccola cappella. Al suo interno t roverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare!
Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:
– Signore, voglio confessarmi…
– Certo figlio mio, come ti chiami?
– Romano Prodi!
– Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del IRI? Ex Presidente della Comunità Europea? L’ennesimo idolo dei comunisti? Quello che ha messo la tassa una tantum dell’8 per mille sui conti correnti di tutti, quello che ha creato la tassa di lusso una tantum (700.000 lire) sulle moto fregandosene se poveri o ricchi, quello che ci ha spremuti per entrare nell’euro (da 60.000 lire a testa), quello che si è intascato 10 miliardi per dire che con l’alta velocità si arriva prima, quello che ha fatto una voragine nei conti dell’IRI e che ovviamente ha poi insabbiato tramite leggi ad personam, quello che, stando a Bruxelles, ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di materie prime a basso costo senza controllo, e tante altre porcate che non basterebbe un’enciclopedia per elencarle tutte?
– Ehm… sono sempre io, Signore…
– Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente ringraziare!
– Ringraziare? E chi?
– I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti sarei sceso e ti avrei fatto un mazzo tanto!!!

Qual è la barzelletta più lunga nella storia del mondo?
Settantaquattro anni di comunismo in Russia.

In occasione dell´anniversario della Rivoluzione d´ottobre, in un villaggio si tiene una riunione del Soviet locale, il cui presidente prende la parola.
Cari compagni, guardate quante strepitose conquiste ha ottenuto il nostro partito dopo la rivoluzione.
Per esempio, ecco davanti a noi Marja. Chi era prima? Una contadina analfabeta, con un solo vestito e senza scarpe. Adesso è un esempio di lavoratrice della mungitura, nota in tutta la regione.
E guardate Ivan Andreev. Era il più povero del villaggio: non aveva cavalli, non aveva mucche, non aveva neanche un´oca. Ora guida un trattore e ha due paia di scarpe.
E guardate Semen Alekseevic. Che cos´era lui? Era un orrendo teppista, un ubriacone schifoso, uno sporco fannullone. Nessuno lo avrebbe considerato più di un ammasso di sterco. E adesso guardatelo: è il segretario del partito.

Le sette meravigliecomunismo dello stato comunista:
1) Nessuno lavora, ma il piano è sempre compiuto.
2) Il piano è sempre compiuto, ma gli scaffali dei negozi sono vuoti.
3) Gli scaffali dei negozi sono vuoti, ma nessuno muore di fame.
4) Nessuno muore di fame, ma tutti sono infelici.
5) Tutti sono infelici, ma nessuno si lamenta.
6) Nessuno si lamenta, ma le prigioni sono piene di dissidenti.
7) Le prigioni sono piene ma tutti sono liberi.
Lo stato borghese è stato sconfitto e non opprime più il popolo.
Vota Antonio, vota Antonio, vota Antonio…

Stalin ha ricevuto la delegazione di una delle Repubbliche caucasiche dell´Unione Sovietica.
Congedati i delegati, cerca la pipa per farsi una fumata, ma non riesce a trovarla.
Alza il telefono, chiama Berija, il capo del Kgb, e gli dice:
– Lavrentij Pavlovic, non trovo più la mia pipa. Fate qualcosa.
Il giorno dopo, Stalin richiama Berija e gli dice:
– Lavrentij Pavlovic, mi dispiace di avervi disturbato, ma stamattina, aprendo un cassetto della mia scrivania, ho trovato la pipa.
E Berija, con tono di rincrescimento:
– Che peccato, compagno Iosif Vissarionovic, avevo già arrestato venti persone e tutte avevano confessato.

Dopo un appasionato comizio con la folla esultante, il segretario del PD chiama il galoppino addetto alla scritture dei discorsi.
– Compagno, ti avevo chiesto un discorso di 15 minuti ed invece me ne hai dato uno che è durato un’ora.
– Compagno segretario, il discorso era come da richiesta, è che l’ho consegnato in quattro copie!

Cosa succede quando una mosca casca in un caffè?
L’Italiano: Butta via il caffè bestemmiando.
Il Francese: Butta via la mosca e beve il caffè.
Il Cinese: Mangia la mosca e butta il caffè.
Il Giapponese: Beve il caffè con la mosca, considerandola una correzione.
L’Israeliano: Vende il caffè al francese, la mosca al cinese, e compra per sè un altro caffè.
Il Palestinese: Da colpa all’israeliano di avere messo la mosca nel suo caffè e protesta alle Nazioni Unite. Ottiene subito un prestito, a fondo perduto, dall’Unione Europea sufficiente per comprare non solo una nuova tazza di caffè, ma tutto il bar. Usa il denaro ottenuto per acquistare esplosivi e fa saltare in aria il bar dove l’italiano, il francese, il cinese e il giapponese tentano di spiegare all’israeliano che dovrebbe regalare la sua tazza di caffè al palestinese.

Un musulmano praticante prese un taxi nero a Londra per andare alla Cittadella Olimpica….
In modo brusco chiese al tassista di spegnere la radio perché, come prescritto dalla sua religione, non doveva ascoltare musica dato che la musica non esisteva ai tempi del profeta, in special modo quella dell’ Occidente che è musica degli infedeli.
Con cortesia, il tassista spense la radio, fermò il taxi ed aprì la porta.
L’ Arabo gli chiese: “Cosa fa mai?”
Ed il tassista rispose: “Al tempo del profeta non esistevano i taxi, scenda ed aspetti il prossimo cammello!”

Breznev chiama un gruppo di cosmonauti sovietici e dice loro in tono serio:
– Compagni astronauti, gli americani sono sbarcati sulla Luna. Non possiamo permettere un simile smacco. Abbiamo deciso che voi prenderete parte a una missione per sbarcare sul sole.
Terrorizzati, i cosmonauti gli rispondono:
– Ma compagno Leonid Ilijc, se andremo sul sole ci carbonizzeremo!
– Non preoccupatevi», dice serio Breznev, il partito ha pensato a tutto. Sbarcherete di notte.

Quante volte puoi raccontare una buona storiella in Unione Sovietica?
Tre volte: la prima a un amico; la seconda a un funzionario della polizia; e la terza al tuo compagno di cella.

Perché il burro è scomparso dagli scaffali dei negozi?
Perché si è sciolto sotto il sol dell’avvenire.

Se un mafioso tocca qualcuno questo diventa mafioso, e’ un fattore contagioso,
ma se un mafioso tocca un comunista avviene il miracolo, il mafioso si trasforma in comunista.

Una volta al circolo dei minatori venne un deputato comunista, ascoltò i salinari, raccontavano miseria e l’onorevole chiudeva gli occhi come in preda ad indicibile sofferenza, infine diede un calcio al tavolo dicendo che perdio, bisognava fare qualcosa;
dal tavolo cadde una lampada che andò in pezzi, l’onorevole promise grandi cose, ai minatori toccò comprare una lampada nuova.

Un politico di sinistra ha sempre una verità di scorta.
Un buon politico di sinistra ha sempre tante verità di scorta.
Un ottimo politico di sinistra ha la scorta e se ne frega della verità.

I comunisti sono uomini piccoli piccoli.
Se non possono vincere ammazzano e la chiamano rivoluzione.
Se non possono ammazzare insultano e la chiamano satira.

Se i partiti di sinistra non rappresentano più gli elettori, cambiamoli questi benedetti elettori.
Cambiamo gli italiani con gli extracomunitari.

La democrazia nella sinistra funziona quando a decidere sono in due.
E uno dei due è morto.

I comunisti eleggono con giuliva irresponsabilità i loro rappresentanti e poi li indicano come responsabili di tale irresponsabilità.

Un comitato comunista è un gruppo di svogliati, scelto fra incapaci, che si riunisce per parlare di cose inutili.

I comunisti non ascoltano mai la loro coscienza.
Non si fidano degli sconosciuti.

Compagno non prendertela se ti considerano mezzo scemo, è perché ti conoscono solo a metà.

Che differenza c’è fra uno specchio ed un comunista?
Lo specchio riflette senza parlare, mentre il comunista parla senza riflettere.

Effettivamente la kultura è di sinstra.
I comunisti, per esempio, sono tutte persone che si tengono aggiornate.
Leggono sempre 3 giornali per avere una visione globale della realtà.
Due giornali di opposte fazioni ed uno indipendente.
Normalmente sono: L’Unita’ e il Manifesto (a volte sostituito con Liberazione) che rappresentano le opposte fazioni, mentre Repubblica è quello indipendente.
Poi ci si meraviglia se i “liberi pensatori” sono cultori del monopensiero.

E’ solo una misera percentuale del 99% quella che rovina la reputazione della stragrande minoranza di compagni pre-post-neo-vetero-mai-newglobal-noglobal comunisti seri.

L’Unità inventa la metà di quello che scrive… se poi ci aggiungi che non scrive la metà di quel che succede, ne consegue che l’Unità non esiste…

Non perdonerò mai a Noè di avere imbarcato sull’arca anche una coppia di comunisti.
Almeno avesse scelto Vendola e compagno…

Ai tempi del fascismo, per un ventennio, non si poteva gridare “abbasso il Duce” per non venire incriminati di “vilipendio al capo dello Stato”.
Ma allora eravamo sotto una feroce dittutura.
Oggi se si grida: “viva il Duce” si viene incriminati per “apologia del fascismo”.
E la cosa dura da oltre sessant’anni.
Ma oggi siamo nella migliore delle democrazie possibili ed abbiamo la “costituzione più bella del mondo”.
Nel ventennio non eravamo liberi, oggi invece si.
C’è una cosa che però non mi è chiara: dove sta la differenza?

Riunione generale del consiglio di sicurezza dell’ONU per il conflitto mediorientale.
La parola è concessa al rappresentante israeliano.
Che inizia :
“Signori, prima di iniziare il mio discorso, volevo raccontarvi una vecchia storia. Quando Mosè fece uscire gli ebrei dall’Egitto, li condusse per deserti, praterie, ed ancora deserti… Il popolo era assetato e chiedeva acqua.
Allora Mosè colpi il fianco di un monte col suo bastone e immediatamente apparve un lago con acqua fresca e cristallina.
Il popolo bevve e fu felice.
Mosè volle purificare il proprio corpo, così ando verso l’altro lato del laghetto, si tolse i vestiti e si immerse.
Quando però emerse dall’acqua, si accorse che tutti i vestiti erano spariti… ed io ho ragione di credere che i Palestinesi siano i colpevoli del furto.”
Il rappresentante palestinese balza in piedi e grida:
E’ un falso! Tutti sanno che non vi erano palestinesi in quell’epoca!”
“E quindi, tenendo questo particolare bene in mente” – disse il rappresentante israeliano – “possiamo cominciare a parlare del problema”.

Che differenza passa tra Cristianesimo e Comunismo?
Il primo predica la povertà, il secondo la realizza.

Quale è la differenza fra capitalismo e comunismo?
Possiamo sintetizzarla con un semplice esempio.
Prima di diventare deputato Berlusconi era a capo di una grossa azienda: Mediaset, ove lavorano migliaia di persone.
Berlusconi pagava lo stipendio a tutti.
Epifani, prima di diventare deputato era a capo di una grossa azienda: CGIL, ova lavorano migliaia di persone.
Ma in questo caso erano i dipendenti (e gli iscritti principalmente) che pagavano lo stipendio ad Epifani.
Quindi: nel primo caso lavori per ricevere uno stipendio dal “padrone”, nel secondo lavori per pagare lo stipendio al “padrone”.
Siamo sicuri che il comunismo sia meglio del capitalismo per il proletariato?

La migliore barzelletta italiana?
Non esistono più i comunisti, anzi, ci diranno di più, non sono mai esistiti!

 

sinistra

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 settembre 2013 in politica, Umorismo

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: