RSS

Archivi categoria: Umorismo

barzellette e articoli umoristici

L'eclissi di sole è di destra o di sinistra?

L’eclissi di sole, visibile anche in Italia, non ha mancato di suscitare reazioni contrastanti da parte delle due coalizioni politiche. La sinistra accusa il Governo di non aver fatto nulla per evitarla.

Fassino attacca “L’Italia è stata oscurata da un Governo incapace e fallimentare”.

Berlusconi ribatte assicurando di aver fatto tutto il possibile e specifica “L’Italia è nella media europea. L’eclissi è stata contenuta entro i limiti previsti dalla Commissione europea per le eclissi, si è tenuta al di sotto del 70% e comunque ha fatto meglio del Kenia, dove è stata del 100%”.

Bertinotti replica “La Groenlandia ha fatto meglio dell’Italia. Questo governo ha penalizzato le fasce più deboli ed i pensionati , togliendogli anche un po’ di sole”.

Di Pietro chiarisce che “L’Italia dei valori chiede che Berlusconi riferisca in Parlamento, che vengano accertate le responsabilità del Governo ed i colpevoli siano assicurati alla giustizia”.

Pecoraro Scanio, leader del sole che ride, considera l’eclissi un gravissimo attentato alla democrazia ed un tentativo di scoraggiare l’uso dell’energia solare, e denuncia la destra che vuole sfruttare l’evento a scopi elettorali: “Hanno voluto oscurare il nostro simbolo”.

Emma Bonino, rivendicando il laicismo dello Stato, stigmatizza l’eclissi come una inaccettabile interferenza clericale ed un tentativo della Chiesa di tornare all’oscurantismo.

D’Alema accusa Berlusconi di non aver rispettato il contratto con gli italiani: “Aveva promesso più sole per tutti”.

Rutelli è molto più esplicito e chiaro, e con la solita acutezza precisa: ” Non ci sono più le eclissi di una volta. Berlusconi dimentica che “Chist’è o paese do sole…”. Quando saremo noi al governo garantiremo eclissi controllate e finalizzate a garantire una abbronzatura ai ceti più deboli”. E lascia i giornalisti cantando a squarciagola “O sole mio sta in front’a te…”.

Santoro, sentendo Rutelli cantare, ne approfitta per rivendicare “Voglio il mio microfono”.

Giovanni Floris (Ballarò), prima che Santoro gli freghi il microfono, si affretta a porre una domanda cruciale sulla eclissi: “Dove ha fallito il Governo?”.

Il “Sole 24ore” esce in edizione straordinaria con un titolo a nove colonne: “Attentato alla libertà di stampa. Vogliono oscurarci”.

Diliberto denuncia che l’eclissi è un complotto fra la CIA ed il Mossad israeliano per lasciare al buio gli amici palestinesi ed annuncia una manifestazione al grido di “Più sole alla Palestina”.

Parisi e Castagnetti, non avendo capito bene di cosa si parla, accusano comunque il Governo e chiedono le dimissioni di un ministro, uno qualunque, a caso.

Prodi ribadisce che “Non ci saranno nuove tasse sulle eclissi”.
Bertinotti insiste nel voler tassare le eclissi dei più ricchi.
Mastella smentisce Bertinotti, affermando che questo non è nel programma concordato.
Vladimir Luxuria smentisce Mastella affermando che anche i PACS non sono nel programma, ma si faranno comunque.
Rosi Bindi fa notare che anche Vladimir Luxuria non era nel programma, eppure è in lista.
Grillini smentisce Rosi Bindi facendo notare che Luxuria, come i PACS, era nel programma, ma sotto un altro nome.

Prodi invita a restare uniti e ribadisce che, se andrà al Governo, non ci saranno tasse sulle eclissi.
Qualcuno tenta di smentire Prodi, altri smentiscono chi smentisce Prodi e mentre tutti si smentiscono a vicenda, il gruppo si allontana, seguito a distanza da Santoro che continua ad urlare “Voglio il mio microfono!”.
E mentre Rutelli commenta con la solita profonda acutezza “Domani è un altro giorno…”, il sole lentamente si eclissa all’orizzonte.

 

votate

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 settembre 2013 in politica, Umorismo

 

Annunci Napoletani

Veri annunci usciti su un famoso giornale di annunci napoletano.

 

  • A.A.A.A.A.A fess’e’mammeta! Sto ancora aspettando i soldi!!!
  • Animali di qualsiasi tipo, vendo o ve li uccido anche a gratis.
  • Arricettasi persone sotto con motofurgone, scopo assicurazione. No perditempo!
  • Astrochiromante diplomata con corso di formazione della Regione Campania predice futuro o effettua pulizie delle scale e finestroni dei palazzi a prezzi interessanti.
  • Automobile con la scritta Guardia di Finanza, vendesi. Identica a una vera: Affarone!!!
  • Asino addestrato a intostare a comando offresi per serate, feste matrimoni etc…
  • Apparecchiatura per tomografia assiale computerizzata, identica a quella rubata a Ospedale S. Maria Pietosa degli Orfanelli Ciechi, vendesi a clinica privata. No perditempo!
  • Antonio se ti acchiappo ti scasso il culo! Cacami i soldi!
  • Bucchini tiransi, prezzi modici, anche pesci sporchi.
  • Bambini da crescere o già cresciuti, provenienti da tutto il mondo vendesi. No documenti.
  • Bellissimo quadro antico raffigurante due vecchi che si vattono a mazzate vendesi a intenditore.
  • Cucina da campeggio nuova, mai usata, identica a quella che stava esposta fino all’altro ieri alla fiera del mobile in piazza, vendesi.
  • Cedo foto di culi pelosi causa sgamamento a casa.
  • Camorrista impartisce lezioni private di guida sportiva. No principianti.
  • Cameriera laureata con lode in lettere moderne impartisce lezioni private scuole medie e superiori. Si paga prima!
  • Circolo ricreativo “Don Bosco” cedesi causa autobomba.
  • Divina Commedia illustrata da Gustavo Dorè identica a quella che fino all’altro giorno era a disposizione di tutti nella biblioteca provinciale, scambierei con schede telefoniche da collezione.
  • Dottoressa in lettere, laureata col massimo dei voti, effettua doposcuola bambini scuole elementari e medie (no materie scientifiche). Solo pagamento contanti.
  • DJ Pino Catramaro offresi feste private, anche delinquenti.
  • Disco volante, motore diesel a tre tempi, carburatore a bicchiere, testata abbassata per assetto sportivo, fotografato dalla rivista Notiziario U.F.O e dall’autovelox della Salerno-Reggio Calabria. Vendo migliore offerente.
  • Erotic tours organizza la tua vacanza proibita a partire da L.75.000. Marocco, Algeria, Nigeria, Foce Sele, Zona Industriale (Sa), Scalo Stazione Centrale (Cz), Scuole materne parificate, Containers, Ospedali disabili.
  • Finanziamenti a tasso modico, mutui agevolati e leasing con cessioni di un quinto dello stipendio o del nucleo familiare.
  • Finanziere vende giochi Playstation e PC anche in italiano, tutti i giochi sono funzionanti al 100%. Scrivere per ricevere lista.
  • Film dove si vede Topolino che caca vendo al migliore offerente.
  • Gong cinese rubato nel 1975 al batterista dei Pooh vendo causa candidatura al Parlamento Europeo.
  • Hai meno di diciotto anni e vuoi diventare attrice? La Hot-Video 2000 ha l’occasione che fa per te. No perditempo.
  • Interessante offerta di lavoro per incensurati disposti a viaggiare. Noi diciamo, tu ci pensi, ci rifletti con calma e poi ci fai sapere.
  • Impiegato 42enne belli occhi, no peloso, amante anal-piss-oral-incesting cerca lesbico max 71ene amante di sado-Animal-spugnetting disposto a viaggiare con freno a mano in culo. No magistrati.
  • Language International School organizza corsi di Inglese per femmine e per persone molto anziane. Sbrigati che stiamo per entrare in Europa!
  • Latino, Greco, Italiano, Storia e Geografia collaboratrice domestica impartisce lezioni a prezzi convenienti. Non si accettano buoni pasto.
  • Mannaggia la Ma***na ho perso il cane nuovo, fresco comprato! Se lo trovate portatemelo che vi ricompenso a soldi, mannaggia G*** C*****, mannaggia! No cani somiglianti!
  • Mummia egiziana, identica a quella che stava esposta ai musei Vaticani fino a pochi giorni fà, vendo o scambio con telefonino funzionante.
  • Mammutto ancora vivente trovato dietro ai giardinetti dove si mettono le puttane, vendo o affitto a scuole.
  • Night Club: “La chiavata”, nuova gestione. No animali.
  • Orso bianco portacaramelle, scassato in culo, vendo.
  • Porto d’armi, vendo o scambio con patente per motoscafo.
  • Presepe sexy, unico al mondo, lo vedi e non ci credi. Vendo fitto.
  • Pitbull incensurato con autoradio incorporata e casse 250 W. effettivi!!! Abbaia a tipo mostro. Vendo.
  • Quadro antico identico a quello scomparso il mese scorso dal Salone dei Convegni del Palazzo Municipale. Affarone!!!
  • Ricchione che non se ne ha idea, vedere per credere!!!
  • Ristorante “La pagliarella”, località ex-scasso 200m dopo zona puttane, saloni per sponsali e prime comunioni.
  • Rinomata multinazionale leader nel settore cerca persone che non risultano all’anagrafe. Mò non vi possiamo spiegare in due righe come funziona la storia, contattateci per un colloquio privato.
  • Salvatore a pucchiacca ‘e mammeta!!! La macchina della fessa di tua sorella quando cazzo me la riporti?!!!
  • Scuola di musica moderna “New Armony” organizza corsi di chitarra, pianoforte, batteria e sassofono. Corsi speciali per femmine, bambini e cafoni arricchiti. Imparati a suonare che stiamo per entrare in Europa.
  • Universal 2000 service s.r.l. seleziona collaboratrici bella presenza per interessante attività nel campo delle pubbliche relazioni. No incinte.
  • Vendo libro a fumetti: “Io, Paperino”, sburriato in mezzo, prezzo interessante.
  • Vuoi vedere che riesco a fare col pallone di pallacanestro? Incontriamoci!!!
  • Vecchi e vecchie, compro. No documenti.
  • Vasetto antico, identico a quello rubato al Gran Maestro Templare della loggia di Glastonsbury, vendo o scambio con moto d’acqua.
  • Zorro, vestito di carnevale con spada e tutto, un poco scassato in culo, vendo

 

culona

800×600

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 settembre 2013 in Umorismo

 

La serietà al governo

cervello comunista

Di che partito erano Adamo ed Eva?
Comunisti.
Non avevano vestiti. Non avevano una casa. E credevano di stare in paradiso.

Cosa succede se il Sahara diventa comunista?
Per i primi dieci anni nulla, poi comincia a scarseggiare la sabbia.

Politico durante il comizio:
– Cittadini, voi sapete che i nostri oppositori parlano male di noi.
Eppure vi assicuro che da queste tasche non è mai passato denaro illecito…
Voce dal fondo della piazza:
– Vestito nuovo, eh?

Ehi…Peppe perchè non rubi pure tu?
– Prima devo iscrivermi ad un partito di sinistra altrimenti mi mettono dentro subito.

L’architetto, un medico ed un politico stanno discutendo su quale sia stato il primo lavoro dell’uomo.
Il medico argomenta:
– Beh, sapete, la storia della nascita di Eva nata da una costa di Adamo, indubbiamente si è trattato di un trapianto e solo un medico poteva fare un lavoro simile!
L’architetto replica:
– E no caro amico. L’universo, cosi perfetto, ogni cosa al suo posto, niente lasciato al caso; un’opera cosi bella e sublime, solo un architetto poteva fare un’opera simile.
Salta su il politico e dice:
– Eh gia! Ma prima di creare l’Universo c’era il caos.
E il caos chi credete lo avesse creato?

comunismo-realePutin telefona a Berlusconi:
– Silvio? Ciao, sono Vladimir. La nostra fabbrica nazionale di preservativi è esplosa. I miei concittadini rischiano l’AIDS. Mi devi aiutare!
– Non ci sono problemi. Abbiamo la piu grossa fabbrica europea di preservativi. Quanti te ne servono?
– Me ne servirebbero almeno un milione all’anno.
– Nessun problema, Vladimir.
– Mi potresti fare un altro favore?
– Ma, certo.
– Li vorrei tutti rossi e delle dimensioni di 30 cm di lunghezza e 10 cm di diametro.
– Nessun problema, Vladimir.
Finita la telefonata Berlusconi telefona alla HATU e chiede del direttore di produzione:
– Ho appena avuto una commissione da parte della Russia per un milione di preservativi. Ci sono problemi?
– Certo che no. Saranno pronti in pochi giorni.
– Bene. La richiesta dei russi è che devono essere rossi, di 30 cm di lunghezza e 10 di diametro. Ci sono problemi?
– Assolutamente nessun problema. Nient’altro?
– Beh, si! Su ogni preservativo mettete la scritta: “Made in Italy. Taglia media”

Monti deve andare all’università a ritirare la sedicesima, ma l’autostrada è bloccata. Decide di passare dalla campagna, ed il suo autista si immette in una stradina che attraversa i campi e le fattorie.
Mentre va, ad un certo punto, un maiale sbuca da dietro uno steccato. L’autista tenta invano di schivarlo, ma (sbadabam) l’automobile passa sopra al povero maialino che muore sul colpo.
Monti, visto che a Natale anche lui viene preso da colpi di buon cuore, fa fermare la macchina.
– Pierluigi, fammi un favore, guarda, vai dal contadino, digli che c’è stato questo incidente e dagli questi soldi!
Passano 5 minuti, Pierluigi ritorna con i soldi che escono da una tasca, una cesta di frutta in una mano, una cesta di formaggi in un’altra e tre salami appesi al collo.
– Pierluigi, che è successo? Non gli hai dato i soldi?
– Beh, io ho provato a darglieli… sono entrato, gli ho detto:  sono l’autista di Monti, ho ucciso il maiale… e questo mi ha riempito di regali…!!

Due comunisti si ritrovano, come tutte le sere, alla sezione del partito.
Il primo chiede all’altro:
– Se tu possedessi due palazzi nel centro storico, che cosa ci faresti?
Il secondo, prontamente:
– Ne donerei subito uno al partito!
L’altro insiste:
– E se avessi due appartamenti?
– Uno a me e uno al partito!
– E se avessi due barche a vela?
– Una a me e una al partito!
– E se avessi due Ferrari?
– Una a me e una al partito!
– E se avessi due biciclette?
– Eh, no compagno, quelle le ho veramente…

Perchè a Cuba non ci sono piscine?
– Perchè quelli che sanno nuotare sono già andati a Miami.

Perchè in Italia gli abbonati allo “strafatto quotidiano” vanno a tre a tre?
Perchè uno sa leggere, uno sa scrivere e al terzo piace stare con gli intellettuali.

Quale era il gatto piu grande negli anni 60?
Mao, perchè aveva la testa in Cina e i coglioni in Italia!

Il capitalismo è una ingiusta ripartizione della ricchezza.
Il comunismo è una ingiusta ripartizione della miseria.

Nel Capitalismo l’uomo sfrutta l’uomo; nel Comunismo è il contrario.

Dalla DC è nato il PP; e sapete perchè è cos piccolo?
Perchè lo tiene in mano Rosy Bindi!

Il rappresentante di automobili vende automobili;
il rappresentante di assicurazioni vende polizze assicurative.
E allora cosa vende il rappresentante del popolo?

Una notte Monti riesce a scappare dalle sue guardie del corpo per fare una passeggiata. Vede un fantastico laghetto e decide di farsi un bagno.
Nuota, si tuffa, va da una sponda all’altra quando ad un certo punto non si sente bene.
Tre ragazzi in riva al lago notano un uomo che sta per affogare e si buttano in acqua riuscendo a portare l’uomo a riva. Quando lo tirano fuori capiscono chi hanno salvato.
– Ma lei è il presidente del consiglio! – esclamano all’unisono!
– Si, sono proprio io, e per ringraziarvi di avermi salvato voglio donarvi una cosa a testa che avete sempre desiderato. Troverò la copertura di bilancio.
Il primo chiede un nuovo pick-up, e viene esaudito.
Il secondo chiede un nuovo fucile, e viene esaudito.
Il terzo ha una richiesta un po singolare:
– Potrebbe farmi fare una lapide molto bella con scritto “Qui giace un ragazzo di campagna che ha rischiato la vita per salvare il presidente del consiglio”
Monti incuriosito gli chiede il perchè di questa strana richiesta.
Il tizio risponde:
– Appena mio padre scopre che non l’ho lasciata affogare, MI AMMAZZA.

Piu stanno a sinistra, piu abitano in Centro!

Chi è lo stilista preferito dei politici comunisti? Versace.

montiSul Calvario Gesu ai due ladroni:
– Siete Socialisti, vero?”.
– Perchè lo chiedi?
– Beh, su tre posti ne avete presi due, se foste stati comunisti mi sarei salvato, li avreste occupati tutti voi!

Hai mai pensato di iscriverti al PD?
– No grazie, sono ricco di famiglia.

Il Presidente USA, quello Russo e Prodi si incontrano ad un meeting delle grandi Potenze. Alla fine della discussione di una cosa importante Clinton dice:
– I think so
Il russo:
– I think so too
Prodi:
– I think so, three

Per la prima volta nella storia (dopo Gesu) un uomo, Antonio, risorge da sua morte. Il fatto suscita tanto scalpore che l’uomo viene portato al cospetto dei grandi della Terra e per primo al cospetto del Papa che gli dice:
– Che gioia, che felicita. Io sono il primo Papa ad avere la fortuna di conoscere, dalle parole di un testimone oculare, quanto sia bello e celeste l’alto dei cieli…
Antonio, lo interrompe:
– Dai, piantala, che tanto lassu non c’è niente!
Il Papa e’ sbalordito:
– Come niente?
E Antonio:
– Non c’è niente, e se non vuoi che vada in giro a dire che da duemila anni raccontate solo un sacco di balle, è meglio che mi dai un bel po’ di euro…
Dopo qualche giorno, Antonio è ricevuto da Putin) che gli dice:
– E cosi hai detto al Papa che il paradiso non esiste? Bel colpo, compagno! Avrei voluto vedere la sua faccia…
E Antonio:
– La stessa che farai tu quando ti diro che al Papa ho mentito. E sai cosa accadra quando i russi sapranno da uno che ci è stato che il Paradiso esiste? Altro che religione oppio dei popoli. Quindi, se vuoi che stia zitto, tira fuori parecchi rubli…
Trascorrono pochi giorni e questa volta Antonio è in visita alla Casa Bianca, dal Presidente Usa Obama. Il Presidente Obama lo riceve e gli dice:
– Cosi hai ricattato il Papa e i russi, eh? Ma non sperare di fare altrettanto con noi americani. L’America è un grande paese, e ciascuno è libero di credere quello che vuole. Quindi se Dio esiste oppure non esiste…
E Antonio:
– C’è, ed è negro!!!
– Bene risponde Obama.
– C’è ed è musulmano!!!
– Ottimo rincalza Obama.
– C’è ma è un totale incapace!!!
– Straordinario dice Obama.
– Beh, ripensandoci, penso di esser già abbastanza ricco grazie agli altri due. Potrei avere la cittadinanza USA?

Tre russi al confino:
– Io sono arrivato con 5 min di ritardo e mi hanno accusato di sabotaggio.
– Io con 5 min di anticipo e mi hanno accusato di spionaggio.
– Io sono arrivato puntuale e mi hanno accusato di aver comprato l’orologio in Occidente!

Berlusconi e il Papa stanno camminando lungo un fiume quando al Papa cade la Bibbia in acqua. Berlusconi si avvicina alle acque e, camminando sulla superficie senza affondare, la recupera.
Il giorno dopo l’Unita titola: “Berlusconi non sa nuotare!”

Allo zoo un ragazzo per un pelo non viene mangiato dal leone.
Un giornalista che assiste alla scena intervista il ragazzo: “Di che partito sei?”.
– PDL.
Il giorno dopo sull’Unita’ compare il seguente articolo:
“Sporco fascista, razzista e xenofobo ruba pasto a povero immigrato africano!”.

Tornato da scuola dice:
“Papà, sai che gli asini volano?”.
“Figliolo, ma chi ti insegna queste stronzate?
Gli asini non possono volare, è impossibile!!”.
“E’ vero, papà, gli asini volano, sono sicuro!”.
“Bambino mio, scommetto che è a scuola che ti mettono in testa queste cose;
domani andrò a parlare subito con la tua maestra”.
“Ma, papà, che gli asini volano, l’ho letto su l’Unita’”.
E il padre:
“Gli asini volano … beh, non proprio, SVOLAZZANO!!”

Che cosa ha lasciato il massone Karl Marx alla Germania?
A quella dell’Est, il Comunismo.
A quella dell’Ovest, il Capitale.

A causa dicomunismo e liberta un “pentito” viene riaperto il processo per il finanziamento illecito al PCI da parte delle Coop Rosse.
D’Alema attende nervoso nel suo ufficio l’esito dell’udienza di primo grado.
All’improvviso un postino gli porta un telegramma dell’avvocato del partito con su scritto: “On. D’Alema, verità e giustizia hanno trionfato”.
Immediata la risposta di D’Alema: “Ricorrete in appello”.

Muore Diliberto e arriva in Paradiso.
S.Pietro lo accoglie e gli dice:
-Prego fratello, mettiti pure lì vicino a San Francesco…
-Ma come, io, capo dei veri comunisti, da sempre grande uomo di sinistra, in Paradiso?
E per di più vicino a San Francesco!!
-Vedi figliolo, non ti devi stupire: Lui parlava agli uccelli, tu ai coglioni…

Befera, dopo la quitidiana abbuffata di sangue umano, per smaltire un po’ fa una passeggiata in groppa al suo cavallo, quando una bambina su una bicicletta nuova
di zecca si ferma accanto a lui.
“Bella bici – dice il vampiro – te l’ha portata Babbo Natale?”
“Certo che me l’ha regalata lui” risponde la bimba.
Dopo aver scrutato la bicicletta, Befera consegna nelle mani della piccina una cartella delle tasse da 5000 euro.
“Per essere in regola ora devi pagare l’ICI, l’IVA, la SARS, la SEL, l’IMU, la TARS, la seduta estiva del parlamento, spot per la Boldrini, l’indennità per l’autonomia della magistratura e anche un po’ di AIDS”.
La bambina, per nulla intimorita, lo guarda e gli dice:
“Bel cavallo, signore. Gliel’ha portato Babbo Natale?”
“Certo che me l’ha portato lui” risponde Befera con aria stupita e divertita.
“Allora – continua lei – la prossima volta dica a Babbo Natale che i coglioni vanno sotto il cavallo, non sopra”.

O Gesù dagli occhi tristi
fai sparire i comunisti….
Se risolvi sto problema
fai sparire anche D’Alema
Ma se poi te ne fotti
fai sparire almeno Bertinotti
Ti preghiam, se non ti rodi,
fai sparire pure Prodi
Tu col cuore sempre aperto
fai sparire Dilberto
…e con gli angeli tuoi belli
porta via anche Rutelli.
O mio caro buon Gesù
non farne nascere mai più.

– Signor parroco, mi vorrei confessare…
– Certo figliolo, qual è il tuo nome?
– Romano Prodi, padre…
– Ah! Ex Presidente del Consiglio. Ascolta figliolo, mi pare proprio che il tuo caso richieda una competenza superiore, credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo.
Così Prodi si presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.
– Certo figliolo, come ti chiami? – Romano Prodi.
– Ex Presidente del Consiglio? No caro mio, non ti posso confessare perché il tuo è un caso difficile, è meglio che tu vada in Vaticano!
Prodi va dal Papa:
– Sua Santità, voglio confessarmi!
– Caro figlio mio, come ti chiami?
– Romano Prodi.
– Ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me. Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c’è una piccola cappella. Al suo interno t roverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare!
Prodi, giunto nella cappella, si rivolge alla croce:
– Signore, voglio confessarmi…
– Certo figlio mio, come ti chiami?
– Romano Prodi!
– Ex Presidente del Consiglio? Ex Presidente del IRI? Ex Presidente della Comunità Europea? L’ennesimo idolo dei comunisti? Quello che ha messo la tassa una tantum dell’8 per mille sui conti correnti di tutti, quello che ha creato la tassa di lusso una tantum (700.000 lire) sulle moto fregandosene se poveri o ricchi, quello che ci ha spremuti per entrare nell’euro (da 60.000 lire a testa), quello che si è intascato 10 miliardi per dire che con l’alta velocità si arriva prima, quello che ha fatto una voragine nei conti dell’IRI e che ovviamente ha poi insabbiato tramite leggi ad personam, quello che, stando a Bruxelles, ha permesso alla Cina di invadere i mercati europei di materie prime a basso costo senza controllo, e tante altre porcate che non basterebbe un’enciclopedia per elencarle tutte?
– Ehm… sono sempre io, Signore…
– Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente ringraziare!
– Ringraziare? E chi?
– I Romani, per avermi inchiodato qui, altrimenti sarei sceso e ti avrei fatto un mazzo tanto!!!

Qual è la barzelletta più lunga nella storia del mondo?
Settantaquattro anni di comunismo in Russia.

In occasione dell´anniversario della Rivoluzione d´ottobre, in un villaggio si tiene una riunione del Soviet locale, il cui presidente prende la parola.
Cari compagni, guardate quante strepitose conquiste ha ottenuto il nostro partito dopo la rivoluzione.
Per esempio, ecco davanti a noi Marja. Chi era prima? Una contadina analfabeta, con un solo vestito e senza scarpe. Adesso è un esempio di lavoratrice della mungitura, nota in tutta la regione.
E guardate Ivan Andreev. Era il più povero del villaggio: non aveva cavalli, non aveva mucche, non aveva neanche un´oca. Ora guida un trattore e ha due paia di scarpe.
E guardate Semen Alekseevic. Che cos´era lui? Era un orrendo teppista, un ubriacone schifoso, uno sporco fannullone. Nessuno lo avrebbe considerato più di un ammasso di sterco. E adesso guardatelo: è il segretario del partito.

Le sette meravigliecomunismo dello stato comunista:
1) Nessuno lavora, ma il piano è sempre compiuto.
2) Il piano è sempre compiuto, ma gli scaffali dei negozi sono vuoti.
3) Gli scaffali dei negozi sono vuoti, ma nessuno muore di fame.
4) Nessuno muore di fame, ma tutti sono infelici.
5) Tutti sono infelici, ma nessuno si lamenta.
6) Nessuno si lamenta, ma le prigioni sono piene di dissidenti.
7) Le prigioni sono piene ma tutti sono liberi.
Lo stato borghese è stato sconfitto e non opprime più il popolo.
Vota Antonio, vota Antonio, vota Antonio…

Stalin ha ricevuto la delegazione di una delle Repubbliche caucasiche dell´Unione Sovietica.
Congedati i delegati, cerca la pipa per farsi una fumata, ma non riesce a trovarla.
Alza il telefono, chiama Berija, il capo del Kgb, e gli dice:
– Lavrentij Pavlovic, non trovo più la mia pipa. Fate qualcosa.
Il giorno dopo, Stalin richiama Berija e gli dice:
– Lavrentij Pavlovic, mi dispiace di avervi disturbato, ma stamattina, aprendo un cassetto della mia scrivania, ho trovato la pipa.
E Berija, con tono di rincrescimento:
– Che peccato, compagno Iosif Vissarionovic, avevo già arrestato venti persone e tutte avevano confessato.

Dopo un appasionato comizio con la folla esultante, il segretario del PD chiama il galoppino addetto alla scritture dei discorsi.
– Compagno, ti avevo chiesto un discorso di 15 minuti ed invece me ne hai dato uno che è durato un’ora.
– Compagno segretario, il discorso era come da richiesta, è che l’ho consegnato in quattro copie!

Cosa succede quando una mosca casca in un caffè?
L’Italiano: Butta via il caffè bestemmiando.
Il Francese: Butta via la mosca e beve il caffè.
Il Cinese: Mangia la mosca e butta il caffè.
Il Giapponese: Beve il caffè con la mosca, considerandola una correzione.
L’Israeliano: Vende il caffè al francese, la mosca al cinese, e compra per sè un altro caffè.
Il Palestinese: Da colpa all’israeliano di avere messo la mosca nel suo caffè e protesta alle Nazioni Unite. Ottiene subito un prestito, a fondo perduto, dall’Unione Europea sufficiente per comprare non solo una nuova tazza di caffè, ma tutto il bar. Usa il denaro ottenuto per acquistare esplosivi e fa saltare in aria il bar dove l’italiano, il francese, il cinese e il giapponese tentano di spiegare all’israeliano che dovrebbe regalare la sua tazza di caffè al palestinese.

Un musulmano praticante prese un taxi nero a Londra per andare alla Cittadella Olimpica….
In modo brusco chiese al tassista di spegnere la radio perché, come prescritto dalla sua religione, non doveva ascoltare musica dato che la musica non esisteva ai tempi del profeta, in special modo quella dell’ Occidente che è musica degli infedeli.
Con cortesia, il tassista spense la radio, fermò il taxi ed aprì la porta.
L’ Arabo gli chiese: “Cosa fa mai?”
Ed il tassista rispose: “Al tempo del profeta non esistevano i taxi, scenda ed aspetti il prossimo cammello!”

Breznev chiama un gruppo di cosmonauti sovietici e dice loro in tono serio:
– Compagni astronauti, gli americani sono sbarcati sulla Luna. Non possiamo permettere un simile smacco. Abbiamo deciso che voi prenderete parte a una missione per sbarcare sul sole.
Terrorizzati, i cosmonauti gli rispondono:
– Ma compagno Leonid Ilijc, se andremo sul sole ci carbonizzeremo!
– Non preoccupatevi», dice serio Breznev, il partito ha pensato a tutto. Sbarcherete di notte.

Quante volte puoi raccontare una buona storiella in Unione Sovietica?
Tre volte: la prima a un amico; la seconda a un funzionario della polizia; e la terza al tuo compagno di cella.

Perché il burro è scomparso dagli scaffali dei negozi?
Perché si è sciolto sotto il sol dell’avvenire.

Se un mafioso tocca qualcuno questo diventa mafioso, e’ un fattore contagioso,
ma se un mafioso tocca un comunista avviene il miracolo, il mafioso si trasforma in comunista.

Una volta al circolo dei minatori venne un deputato comunista, ascoltò i salinari, raccontavano miseria e l’onorevole chiudeva gli occhi come in preda ad indicibile sofferenza, infine diede un calcio al tavolo dicendo che perdio, bisognava fare qualcosa;
dal tavolo cadde una lampada che andò in pezzi, l’onorevole promise grandi cose, ai minatori toccò comprare una lampada nuova.

Un politico di sinistra ha sempre una verità di scorta.
Un buon politico di sinistra ha sempre tante verità di scorta.
Un ottimo politico di sinistra ha la scorta e se ne frega della verità.

I comunisti sono uomini piccoli piccoli.
Se non possono vincere ammazzano e la chiamano rivoluzione.
Se non possono ammazzare insultano e la chiamano satira.

Se i partiti di sinistra non rappresentano più gli elettori, cambiamoli questi benedetti elettori.
Cambiamo gli italiani con gli extracomunitari.

La democrazia nella sinistra funziona quando a decidere sono in due.
E uno dei due è morto.

I comunisti eleggono con giuliva irresponsabilità i loro rappresentanti e poi li indicano come responsabili di tale irresponsabilità.

Un comitato comunista è un gruppo di svogliati, scelto fra incapaci, che si riunisce per parlare di cose inutili.

I comunisti non ascoltano mai la loro coscienza.
Non si fidano degli sconosciuti.

Compagno non prendertela se ti considerano mezzo scemo, è perché ti conoscono solo a metà.

Che differenza c’è fra uno specchio ed un comunista?
Lo specchio riflette senza parlare, mentre il comunista parla senza riflettere.

Effettivamente la kultura è di sinstra.
I comunisti, per esempio, sono tutte persone che si tengono aggiornate.
Leggono sempre 3 giornali per avere una visione globale della realtà.
Due giornali di opposte fazioni ed uno indipendente.
Normalmente sono: L’Unita’ e il Manifesto (a volte sostituito con Liberazione) che rappresentano le opposte fazioni, mentre Repubblica è quello indipendente.
Poi ci si meraviglia se i “liberi pensatori” sono cultori del monopensiero.

E’ solo una misera percentuale del 99% quella che rovina la reputazione della stragrande minoranza di compagni pre-post-neo-vetero-mai-newglobal-noglobal comunisti seri.

L’Unità inventa la metà di quello che scrive… se poi ci aggiungi che non scrive la metà di quel che succede, ne consegue che l’Unità non esiste…

Non perdonerò mai a Noè di avere imbarcato sull’arca anche una coppia di comunisti.
Almeno avesse scelto Vendola e compagno…

Ai tempi del fascismo, per un ventennio, non si poteva gridare “abbasso il Duce” per non venire incriminati di “vilipendio al capo dello Stato”.
Ma allora eravamo sotto una feroce dittutura.
Oggi se si grida: “viva il Duce” si viene incriminati per “apologia del fascismo”.
E la cosa dura da oltre sessant’anni.
Ma oggi siamo nella migliore delle democrazie possibili ed abbiamo la “costituzione più bella del mondo”.
Nel ventennio non eravamo liberi, oggi invece si.
C’è una cosa che però non mi è chiara: dove sta la differenza?

Riunione generale del consiglio di sicurezza dell’ONU per il conflitto mediorientale.
La parola è concessa al rappresentante israeliano.
Che inizia :
“Signori, prima di iniziare il mio discorso, volevo raccontarvi una vecchia storia. Quando Mosè fece uscire gli ebrei dall’Egitto, li condusse per deserti, praterie, ed ancora deserti… Il popolo era assetato e chiedeva acqua.
Allora Mosè colpi il fianco di un monte col suo bastone e immediatamente apparve un lago con acqua fresca e cristallina.
Il popolo bevve e fu felice.
Mosè volle purificare il proprio corpo, così ando verso l’altro lato del laghetto, si tolse i vestiti e si immerse.
Quando però emerse dall’acqua, si accorse che tutti i vestiti erano spariti… ed io ho ragione di credere che i Palestinesi siano i colpevoli del furto.”
Il rappresentante palestinese balza in piedi e grida:
E’ un falso! Tutti sanno che non vi erano palestinesi in quell’epoca!”
“E quindi, tenendo questo particolare bene in mente” – disse il rappresentante israeliano – “possiamo cominciare a parlare del problema”.

Che differenza passa tra Cristianesimo e Comunismo?
Il primo predica la povertà, il secondo la realizza.

Quale è la differenza fra capitalismo e comunismo?
Possiamo sintetizzarla con un semplice esempio.
Prima di diventare deputato Berlusconi era a capo di una grossa azienda: Mediaset, ove lavorano migliaia di persone.
Berlusconi pagava lo stipendio a tutti.
Epifani, prima di diventare deputato era a capo di una grossa azienda: CGIL, ova lavorano migliaia di persone.
Ma in questo caso erano i dipendenti (e gli iscritti principalmente) che pagavano lo stipendio ad Epifani.
Quindi: nel primo caso lavori per ricevere uno stipendio dal “padrone”, nel secondo lavori per pagare lo stipendio al “padrone”.
Siamo sicuri che il comunismo sia meglio del capitalismo per il proletariato?

La migliore barzelletta italiana?
Non esistono più i comunisti, anzi, ci diranno di più, non sono mai esistiti!

 

sinistra

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 settembre 2013 in politica, Umorismo

 

Birra vs Donna

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;}

90 buoni motivi per cui una birra è meglio di una donna

 

  1. Ad una festa, una birra non se ne va insieme ad altre sue amiche birre
  2. Di una birra, si sa esattamente al centesimo quanto verrà a costare
  3. La birra ha la stessa faccia sia la sera che al mattino
  4. La birra è sempre buona
  5. Esistono le casse di birra…
  6. L’etichetta si toglie molto più facilmente dei vestiti
  7. L’etichetta è già compresa nel prezzo
  8. Le macchie di birra si possono pulire
  9. Quando ne hai finita una, puoi pensare ad un’altra birra
  10. La birra non si riempie, si svuota
  11. Non devi lavare una birra, affinché abbia un buon sapore
  12. Sei sempre sicuro di essere il primo che si fa la tua birra
  13. Puoi dividere una birra con gli amici
  14. Puoi farti una birra diversa ogni notte e non sentirti in colpa
  15. La birra non ti fa arrabbiare
  16. Non ti rimarranno mai segni di birra sulla guancia…
  17. La birra non si lamenta mai che le cinture di sicurezza sono troppo strette
  18. La birra non si lamenta mai se tu la porti dove vuoi tu
  19. Non devi mai servire una birra
  20. La birra non ha bisogno di molto spazio nel WC
  21. La birra non ti dice di svuotare il bidone delle immondizie
  22. La birra non ti dice di tagliare l’erba del prato
  23. La birra non ti dice di andare a fare la spesa
  24. La birra non ti dice di diventare vegetariano
  25. La birra non ti dice che il calcio fa schifo, per chissà che motivo
  26. La birra non urla per piccolezze come il coperchio del cesso alzato
  27. La birra non chiede mai di cambiare canale
  28. La birra va giù velocemente
  29. La birra è sempre paziente e non litiga mai
  30. La birra non ha morale
  31. La birra non ha una madre
  32. La birra non ha un avvocato
  33. La birra si tiene facilmente in mano
  34. La birra non ha mai le mani o i piedi freddi
  35. La birra spesso ne sa più di computer di una donna…
  36. La birra non ha mai mal di testa
  37. La birra è sempre pronta ad andarsene quando c’è una festa
  38. La birra è sempre molto bagnata
  39. La birra non è mai sovrappeso
  40. La birra non si lamenta del campionato di calcio
  41. La birra non si lamenta se vedi i film con Charles Bronson o Chuck Norris
  42. La birra non si lamenta se vedi i film con Deborah Caprioglio o Cicciolina
  43. La birra non si preoccupa di sporcarsi
  44. La birra non si interessa di quando torni a casa
  45. La birra non ti trasmette malattie quali Herpes ecc.
  46. La birra non ti può distruggere l’automobile
  47. La birra si può degustare ogni giorno del mese
  48. La birra non vuole automobili col cambio automatico
  49. La birra non arriva mai tardi
  50. La birra non ti lascia mai a secco (in bianco…)
  51. La birra non abita con la sua mamma
  52. La birra non dice le bugie
  53. La birra non ti considera mai un pervertito sessuale
  54. La birra non fuma in macchina
  55. La birra non dice mai di no
  56. La birra non ti porta mai in chiesa
  57. La birra non urla
  58. La birra non impazzisce una volta al mese
  59. La birra non ti dice “zitto che svegli i bambini”
  60. La birra non urla se qualcuno entra nella stanza
  61. La birra non porta le mutande
  62. La birra non consuma carta igienica
  63. La birra non vuole la parità di diritti
  64. La birra non metterebbe mai la benzina più scadente nella tua macchina, per risparmiare pochi centesimi
  65. La birra non si attende complimenti
  66. La birra aspetta sempre paziente in macchina
  67. La birra non cambia mai idea
  68. La birra non ti dirà mai di andare a vedere un film svedese
  69. La birra non ti dirà mai di prendere su i tamponi, prima di andare a fare la spesa
  70. La birra non si incazza, se vicino hai altre birre
  71. La birra non si incazza se arrivi a casa ubriaco
  72. La birra non ti dice mai “mangia che fa bene”
  73. La birra non si incazza, se un giorno ne scegli un’altra
  74. La birra non scapperà mai con la tua carta di credito
  75. La birra non dirà mai, vedendo un bambino, “che carino!”
  76. Una birra sterile è una buona birra
  77. La birra non si preoccupa del tuo stile di guida
  78. La birra non si preoccupa, se mentre guidi fai passare un altro o non lo fai passare
  79. La birra non dice niente se stai fuori tutta la notte
  80. La birra si può riempire facilmente (quando è vuota)
  81. Puoi portare sempre una birra al bar
  82. La birra si può bere in ogni occasione
  83. Quando cambi birra, non devi pagare gli alimenti
  84. Quando te ne fai tanta, hai sempre un buon umore
  85. Quando prima la guardi, e poi dici che te la vuoi fare, la birra non si mette a urlare
  86. Quando hai finito con la birra, hai ancora i soldi della cauzione per la bottiglia
  87. Quando hai finito con la birra devi solo buttare via la bottiglia
  88. Quando hai finito con la birra devi solo prenderne un’altra
  89. Quando hai finito la birra, ti senti bene ancora per un po’
  90. Quando hai finito con la birra, la butti via


mugello

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 agosto 2013 in Umorismo

 

Gara di canoa

800×600

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;}

Una società italiana ed una giapponese decisero di sfidarsi annualmente in una gara di canoa, con equipaggio di otto uomini. Entrambe le squadre si allenarono e quando arrivò il giorno della gara ciascuna squadra era al meglio della forma, ma i giapponesi vinsero con un vantaggio di oltre un chilometro. Dopo la sconfitta il morale della squadra italiana era a terra.

Il top management decise che si sarebbe dovuto vincere l’anno successivo e mise in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema. Il gruppo di progetto scoprì dopo molte analisi che i giapponesi avevano sette uomini ai remi e uno che comandava, mentre la squadra italiana aveva un uomo che remava e sette che comandavano.

In questa situazione di crisi il management dette una chiara prova di capacità gestionale: ingaggiò immediatamente una società di consulenza per investigare la struttura della squadra italiana.

Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella squadra c’erano troppe persone a comandare e troppe poche a remare. Con il supporto del rapporto degli esperti fu deciso di cambiare immediatamente la struttura della squadra.

Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, due supervisori dei comandanti, un capo dei supervisori e uno ai remi. Inoltre si introdusse una serie di punti per motivare il rematore: “Dobbiamo ampliare il suo ambito lavorativo e dargli più responsabilità”.

L’anno dopo i giapponesi vinsero con un vantaggio di due chilometri.

La societa’ italiana licenziò immediatamente il rematore a causa degli scarsi risultati ottenuti sul lavoro, ma nonostante ciò pagò un bonus al gruppo di comando come ricompensa per il grande impegno che la squadra aveva dimostrato. La società di consulenza preparò una nuova analisi, dove si dimostrò che era stata scelta la giusta tattica, che anche la motivazione era buona, ma che il materiale usato doveva essere migliorato.

Al momento la società italiana è impegnata a progettare una nuova canoa.

svendita

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 agosto 2013 in Umorismo

 

Kultura

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-language:EN-US;}

Ce stanno a levà ‘a curtura, ce stanno a levà er futuro, aho, er ggoverno ce sta a distrugge’ ’a scola e ce sta a distrugge er futuro, aho, a ggermini, a berlusco’, giù le mani dar futuro, giù le mani da ‘a scola, aho, ‘mo ce stamo a incazza’, stamo a occupa’, stamo a blocca’er torpedone, stamo a blocca’er binario, stamo sur tetto, aho, semo tantissimi, famo un mjione, famo er corteo, famo er blizze, perché ce stanno a leva’er futuro, ce stanno e levà ‘a curtura, aho, e se ce bloccano er futuro/se ce bloccano la scola/noi bloccamo l’Eurostar, aho, e spaccamo ‘e vetrine co i serci, aho, e buttamo li fumoggeni e le torce, aho, damo foco ar cassonetto e sfonnamo er bancomatte, aho, e bruciamo ‘a machina e er celulare di’i sbiri, perché noi vogliamo studia’, aho, abbastardi, nun è che l’inizio, semo l’onda anomala de li studenti ‘ncazzati e de li precari e dei blecche blocche, aho, germini arendite, sei circonnata, ‘mo famo er dibbattito su a mobbilitazione pe ‘a stabbilizzazione de li precari, perché ce state a levà ‘a curtura, ce state a levà er futuro, a fasci demmerda, aho, a berlusco’, te pio pe’e recchie e t’arzo come a coppa uefa, a ggermini, si te metti e carze a rete me pari n’arosto, aho, dovemo parlà.

stanlio&olio

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 agosto 2013 in Umorismo

 

L'evoluzione di un programmatore

800×600

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”,”serif”;}

Ecco vari programmi che stampano tutti lo stesso messaggio: “Hello World”

===================
High School/Jr.High
===================

10 PRINT “HELLO WORLD”
20 END

=====================
First year in College
=====================

program Hello(input, output)
begin
writeln(‘Hello World’);
end.

======================
Senior year in College
======================

(defun hello
(print
(cons ‘Hello (list ‘World))))

================
New professional
================

#include
void main(void)
{
char *message[] = {“Hello “, “World”};
int i;

for(i = 0; i < 2; ++i)
printf(“%s”, message[i]);
printf(“n”);
}

====================
Seasoned professional
=====================

#include
#include

class string
{
private:
int size;
char *ptr;

public:
string() : size(0), ptr(new char(”)) {}

string(const string &s) : size(s.size)
{
ptr = new char[size + 1];
strcpy(ptr, s.ptr);
}

~string()
{
delete [] ptr;
}

friend ostream &operator <<(ostream &, const string &);
string &operator=(const char *);
};

ostream &operator<<(ostream &stream, const string &s)
{
return(stream << s.ptr);
}

string &string::operator=(const char *chrs)
{
if (this != &chrs)
{
delete [] ptr;
size = strlen(chrs);
ptr = new char[size + 1];
strcpy(ptr, chrs);
}
return(*this);
}

int main()
{
string str;

str = “Hello World”;
cout << str << endl;

return(0);
}

=================
Master Programmer
=================

[
uuid(2573F8F4-CFEE-101A-9A9F-00AA00342820)
]
library LHello
{
// bring in the master library
importlib(“actimp.tlb”);
importlib(“actexp.tlb”);

// bring in my interfaces
#include “pshlo.idl”

[
uuid(2573F8F5-CFEE-101A-9A9F-00AA00342820)
]
cotype THello
{
interface IHello;
interface IPersistFile;
};
};

[
exe,
uuid(2573F890-CFEE-101A-9A9F-00AA00342820)
]
module CHelloLib
{

// some code related header files
importheader();
importheader();
importheader();
importheader(“pshlo.h”);
importheader(“shlo.hxx”);
importheader(“mycls.hxx”);

// needed typelibs
importlib(“actimp.tlb”);
importlib(“actexp.tlb”);
importlib(“thlo.tlb”);

[
uuid(2573F891-CFEE-101A-9A9F-00AA00342820),
aggregatable
]
coclass CHello
{
cotype THello;
};
};

#include “ipfix.hxx”
extern HANDLE hEvent;
class CHello : public CHelloBase
{
public:
IPFIX(CLSID_CHello);

CHello(IUnknown *pUnk);
~CHello();

HRESULT  __stdcall PrintSz(LPWSTR pwszString);

private:
static int cObjRef;
};

#include
#include
#include
#include
#include “thlo.h”
#include “pshlo.h”
#include “shlo.hxx”
#include “mycls.hxx”

int CHello:cObjRef = 0;

CHello::CHello(IUnknown *pUnk) : CHelloBase(pUnk)
{
cObjRef++;
return;
}

HRESULT  __stdcall  CHello::PrintSz(LPWSTR pwszString)
{
printf(“%wsn”, pwszString);
return(ResultFromScode(S_OK));
}

CHello::~CHello(void)
{

// when the object count goes to zero, stop the server
cObjRef–;
if( cObjRef == 0 )
PulseEvent(hEvent);

return;
}

#include
#include
#include “pshlo.h”
#include “shlo.hxx”
#include “mycls.hxx”

HANDLE hEvent;

int _cdecl main(
int argc,
char * argv[]
) {
ULONG ulRef;
DWORD dwRegistration;
CHelloCF *pCF = new CHelloCF();

hEvent = CreateEvent(NULL, FALSE, FALSE, NULL);

// Initialize the OLE libraries
CoInitiali, NULL);

// Initialize the OLE libraries
CoInitializeEx(NULL, COINIT_MULTITHREADED);

CoRegisterClassObject(CLSID_CHello, pCF, CLSCTX_LOCAL_SERVER,
REGCLS_MULTIPLEUSE, &dwRegistration);

// wait on an event to stop
WaitForSingleObject(hEvent, INFINITE);

// revoke and release the class object
CoRevokeClassObject(dwRegistration);
ulRef = pCF->Release();

// Tell OLE we are going away.
CoUninitialize();

return(0); }

extern CLSID CLSID_CHello;
extern UUID LIBID_CHelloLib;

CLSID CLSID_CHello = { /* 2573F891-CFEE-101A-9A9F-00AA00342820 */
0x2573F891,
0xCFEE,
0x101A,
{ 0x9A, 0x9F, 0x00, 0xAA, 0x00, 0x34, 0x28, 0x20 }
};

UUID LIBID_CHelloLib = { /* 2573F890-CFEE-101A-9A9F-00AA00342820 */
0x2573F890,
0xCFEE,
0x101A,
{ 0x9A, 0x9F, 0x00, 0xAA, 0x00, 0x34, 0x28, 0x20 }
};

#include
#include
#include
#include
#include
#include “pshlo.h”
#include “shlo.hxx”
#include “clsid.h”

int _cdecl main(
int argc,
char * argv[]
) {
HRESULT  hRslt;
IHello        *pHello;
ULONG  ulCnt;
IMoniker * pmk;
WCHAR  wcsT[_MAX_PATH];
WCHAR  wcsPath[2 * _MAX_PATH];

// get object path
wcsPath[0] = ”;
wcsT[0] = ”;
if( argc > 1) {
mbstowcs(wcsPath, argv[1], strlen(argv[1]) + 1);
wcsupr(wcsPath);
}
else {
fprintf(stderr, “Object path must be specifiedn”);
return(1);
}

// get print string
if(argc > 2)
mbstowcs(wcsT, argv[2], strlen(argv[2]) + 1);
else
wcscpy(wcsT, L”Hello World”);

printf(“Linking to object %wsn”, wcsPath);
printf(“Text String %wsn”, wcsT);

// Initialize the OLE libraries
hRslt = CoInitializeEx(NULL, COINIT_MULTITHREADED);

if(SUCCEEDED(hRslt)) {

hRslt = CreateFileMoniker(wcsPath, &pmk);
if(SUCCEEDED(hRslt))
hRslt = BindMoniker(pmk, 0, IID_IHello, (void **)&pHello);

if(SUCCEEDED(hRslt)) {

// print a string out
pHello->PrintSz(wcsT);

Sleep(2000);
ulCnt = pHello->Release();
}
else
printf(“Failure to connect, status: %lx”, hRslt);

// Tell OLE we are going away.
CoUninitialize();
}

return(0);
}

=================
Apprentice Hacker
=================

#!/usr/local/bin/perl
$msg=”Hello, world.n”;
if ($#ARGV >= 0) {
while(defined($arg=shift(@ARGV))) {
$outfilename = $arg;
open(FILE, “>” . $outfilename) || die “Can’t write $arg: $!n”;
print (FILE $msg);
close(FILE) || die “Can’t close $arg: $!n”;
}
} else {
print ($msg);
}
1;

==================
Experienced Hacker
==================

#include
#define S “Hello, Worldn”
main(){exit(printf(S) == strlen(S) ? 0 : 1);}

===============
Seasoned Hacker
===============

% cc -o a.out ~/src/misc/hw/hw.c
% a.out

===========
Guru Hacker
===========

% cat
Hello, world.
^D

=====================
AXE System programmer
=====================

LL0:
.seg    “data”
.seg    “text”
.proc 04
.global _main
_main:
!#PROLOGUE# 0
sethi   %hi(LF26),%g1
add     %g1,%lo(LF26),%g1
save    %sp,%g1,%sp
!#PROLOGUE# 1
.seg    “data1”
L30:
.ascii  “Hello, World12”
.seg    “text”
.seg    “data1”
L32:
.ascii  “Hello, World12”
.seg    “text”
set     L32,%o0
call    _strlen,1
nop
mov     %o0,%i5
set     L30,%o0
call    _printf,1
nop
cmp     %o0,%i5
bne     L2000000
nop
mov     0,%o0
b       L2000001
nop
L2000000:
mov     0x1,%o0
L2000001:
call    _exit,1
nop
LE26:
ret
restore
LF26 = -96
LP26 = 96
LST26 = 96
LT26 = 96
.seg    “data”

0000000 0103 0107 0000 0060 0000 0020 0000 0000
0000020 0000 0030 0000 0000 0000 0054 0000 0000
0000040 033f ffff 8200 63a0 9de3 8001 1100 0000
0000060 9012 2000 4000 0000 0100 0000 ba10 0008
0000100 1100 0000 9012 2000 4000 0000 0100 00 ba10 0008
0000100 1100 0000 9012 2000 4000 0000 0100 0000
0000120 80a2 001d 1280 0005 0100 0000 9010 2000
0000140 1080 0003 0100 0000 9010 2001 4000 0000
0000160 0100 0000 81c7 e008 81e8 0000 0000 0000
0000200 4865 6c6c 6f2c 2057 6f72 6c64 0a00 4865
0000220 6c6c 6f2c 2057 6f72 6c64 0a00 0000 0000
0000240 0000 000c 0000 0608 0000 006e 0000 0010
0000260 0000 060b 0000 006e 0000 0014 0000 0286
0000300 ffff ffec 0000 0020 0000 0608 0000 0060
0000320 0000 0024 0000 060b 0000 0060 0000 0028
0000340 0000 0186 ffff ffd8 0000 004c 0000 0386
0000360 ffff ffb4 0000 0004 0500 0000 0000 0000
0000400 0000 000a 0100 0000 0000 0000 0000 0012
0000420 0100 0000 0000 0000 0000 001a 0100 0000
0000440 0000 0000 0000 0020 5f6d 6169 6e00 5f70
0000460 7269 6e74 6600 5f73 7472 6c65 6e00 5f65
0000500 7869 7400
0000504

% axe_generate -f system.uhdl
Application ‘Exchange’ generated
2324042350000000 source code lines
No Errors detected.
Hardware retrieval…done OK
Certification Test…done OK
Packing…………..done OK
Delivery………….done OK
Application ‘Exchange’ delivered to customer
23456000 bytes/sec.
End processing, 2345 seconds.

===========================
Ultra high level programmer
===========================

system.uhdl :

SYSTEM
CREATE ScreenWin
SIZE 20000000/Unit=One
DESTINATION Order.dest[One]
OUTPUT CHARACTER[‘Hello world’]
END
END

===========
New Manager
===========

10 PRINT “HELLO WORLD”
20 END

==============
Middle Manager
==============

mail -s “Hello, world.” bob@b12

Bob, could you please write me a program that prints
“Hello, world.”? I need it by tomorrow.

^D

==============
Senior Manager
==============

% zmail all

I need a “Hello, world.” program by this afternoon.

===============
Chief Executive
===============

% message
message: Command not found
% pm
pm: Command not found
% letter
letter: Command not found.
% mail
To: ^X ^F ^C
> help mail
help: Command not found.
>what
what: Command not found
>need help
need: Command not found
> damn!
!: Event unrecognized
>exit
exit: Unknown
>quit
%
% logout

Bipppp ! Mrs Thomsson ? Please page Tommy for me. NOW !

 

da dietro2

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 agosto 2013 in Umorismo